Blog Patamu

Le ultime news su Copyleft & Copyright, eventi, press review e molto di più

Sabato 27 Febbraio 2016 alle ore 16 "Patamu incontra Roma" alla Città dell'Altra Economia.
Durante l'incontro si parlerà dell'inaugurazione degli Sportelli Patamu per i diritti degli artisti in quattro città italiane, della direttiva Barnier e del monopolio SIAE.

L'incontro/conferenza si terrà dalle 16 alle 18.30 di sabato in una delle sale della Città dell'Altra Economia, nel quartiere di Testaccio a Largo Dino Frisullo, e sarà aperta a tutta la società civile ed a tutti gli artisti iscritti e non iscritti a Patamu. A metà dell'incontro verrà offerto un rinfresco. Non mancate, sarà un'occasione per conoscerci dal vivo e per essere informati sulle ultime novità del nostro progetto e del mondo del diritto d'autore.

Pubblicato in Eventi

COMUNICATO STAMPA - Roma, 19 febbraio 2016 - Apre lo sportello Patamu in quattro città italiane. La startup made in Italy per la tutela degli artisti “ci mette la faccia” e diventa un luogo di incontro.
Lo sportello offrirà consulenza gratuita su copyright, copyleft, diritto d’autore e molto altro ai propri iscritti e a tutti gli artisti e creativi. Napoli, l’Aquila, Milano e Roma saranno le prime città ad ospitare l’iniziativa.

Pubblicato in Eventi

Molti anni fa, prima che il digitale e la rete irrompessero nelle nostre vite cambiandole radicalmente, il copyright classico scandiva in maniera costretta il modo in cui le opere di un artista potevano essere utilizzate, limitando (ma anche proteggendo) la diffusione delle stesse.

Quante volte abbiamo letto la scritta “tutti i diritti riservati” impresso sulla copertina di un cd o di un libro, nei titoli di coda di un film o sotto una fotografia d’autore, senza comprendere pienamente il significato di questa frase: del resto il tema copyright è complesso e non sempre un artista si sente in dovere di approfondire certi aspetti che talvolta sembrano - erroneamente - secondari.

Pubblicato in Copyleft e copyright

Oggi è un giorno importante per Patamu: nasce infatti l'osservatorio per far sì che la direttiva Barnier venga recepita ed applicata anche in Italia a partire dal Febbraio 2016, come previsto dalla legge.

La direttiva Barnier è stata approvata in via definitiva dal Parlamento Europeo nel 4 Febbraio 2014, ma gli stati membri hanno due anni di tempo per adeguarsi. Tra le tante novità della direttiva, un mercato più aperto - con dunque più possibilità di scelta per gli artisti - ma soprattutto l'obbligo per tutte le collecting societies di permettere ai propri autori anche l'utilizzo delle licenze Creative Commons, oltre al copyright tradizionale, come Patamu fa già da tanto tempo.

Pubblicato in Eventi
Domenica, 22 Febbraio 2015 08:15

Come funziona

Una delle preoccupazioni maggiori dell’autore di un’opera creativa è quella di tutelarla dal plagio. Su Patamu la tutela delle opere è istantanea e viene effettuata attraverso la marcatura temporale, un procedimento con valore legale che permette di attribuire data ed ora certa ad un documento informatico contenente al suo interno un'opera di ingegno, tutelandone l’autore dal plagio.

Il servizio si rivolge ai creativi di opere musicali, giornalistiche, scientifiche, informatiche, letterarie, culinarie ed in generale a chiunque sia interessato a tutelare una propria idea creativa.

Un piccolo approfondimento legale...

   
Il diritto d'autore su un'opera sorge dal momento di creazione della stessa, senza necessità di alcuna formalità (art.6 Legge sul Diritto d'Autore). Il deposito dell'opera - che può essere effettuato presso la SIAE (deposito opere inedite) o mediante marcatura temporale con Patamu - ha un valore probatorio, nel senso che attribuisce una data certa, dotata di valore legale, all'opera. 


I sistemi tradizionali come la SIAE offrono un servizio di deposito e tutela di opere inedite, ma con costi alti e con una procedura difficoltosa. Patamu offre un servizio di deposito e di tutela di opere inedite efficace, immediato e legalmente valido, ma meno costoso e complicato del sistema offerto dalla SIAE, grazie ad un processo totalmente informatizzato, accessibile tramite web e di facile utilizzo.

La marcatura temporale garantisce efficacia probatoria, come stabilito dal Codice dell’amministrazione digitale (CAD), d. lgs. 7 marzo 2005, n. 82, e dalla Direttiva Europea 1999/93/EC e successive modifiche. Una marca temporale è una sequenza di caratteri che rappresentano una data e/o un orario per accertare l'effettivo avvenimento di un certo evento.

 

 

 

 

Pubblicato in Servizi
Pagina 2 di 5