Blog Patamu

Le ultime news su Copyleft & Copyright, eventi, press review e molto di più
Mercoledì, 01 Luglio 2015 12:00

Intervista a Pamela Toselli - Artista Patamu In evidenza

Scritto da 

Questa volta abbiamo deciso di immergerci in un mondo di colore e poesia con le immagini di Pamela Toselli, giovane artista bolognese, che ha deciso di condividere con noi di Patamu.com i suoi lavori "polvere di gessetto", una serie di illustrazioni nate dalla combinazione di gessetti e matite colorate.Su patamu.com è infatti possibile depositare e tutelare anche opere artistiche.

Qual è stato il tuo percorso di studi e come ti sei avvicinata al disegno?

Ho frequentato il Liceo Artistico Statale e dopo il diploma sono entrata alla “Scuola Superiore di Disegno Anatomico, un corso triennale per illustratori medico-scientifici, della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna, specializzandomi in immagini digitali e disegno vettoriale.Dopo la fine degli studi, forse per saturazione, non ho preso in mano una matita per diversi anni.Mi sono riavvicinata al disegno, poco più di dieci anni fa, frequentando un corso di decorazione murale in un istituto edile. Successivamente mi sono dedicata all’acquerello e all’acrilico; ho sperimentato la ceramica, ho decorato vetrine, partecipato a concorsi di illustrazione… non mi sono fatta mancare niente, o quasi!Frequentando i corsi più disparati, ho recuperato la mia vecchia passione in modo del tutto diverso rispetto al passato: non disegnavo più perché lo dovevo fare, ma per il piacere di farlo e basta.

I tuoi disegni hanno colori molto vivaci e soggetti poetici, quasi onirici. Qual è la tecnica che utilizzi e da cosa normalmente trai ispirazioni per la scelta dei soggetti?

Da poco più di un anno mi sono dedicata alla combinazione di matite colorate e gessetti su cartoncini colorati.Ho cominciato sperimentando un approccio più libero verso il disegno, da “jazzista”, se mi passate il termine. Nella maggior parte dei casi, non ho un soggetto deciso in partenza, ma improvviso sul foglio, tracciando linee, forme, scegliendo i colori sul momento. Lascio andare la mano liberamente sul foglio fino a quando, guardando quello che ho davanti non vedo cosa potrebbe diventare questo insieme di linee. I soggetti in pratica non li scelgo, ma “arrivano”.Altre volte invece parto da un’intuizione nata da uno schizzo su un foglietto e la sviluppo creando un’ambientazione. In questi casi la composizione è studiata e i bozzetti sono indispensabili.Il mio approccio giocoso, che mi ha lasciata sorpresa all’inizio, mi ha permesso poi, continuando con questa tecnica di scoprire lati di me che ignoravo, per esempio di essere così colorata!

C'è un artista del passato che prediligi o a cui ti ispiri e perché?

Ce ne sarebbero davvero tanti! Ma scelgo Marc Chagall, perché ha dato forma e colore ai suoi sentimenti, ai ricordi e per aver messo tanto amore nei suoi lavori. Un artista eclettico che ha spaziato in tantissimi campi, e di cui amo in particolare le vetrate e le sculture.

Secondo te quali sono le principali difficoltà che un giovane artista incontra nel riuscire a trasformare la sua passione in un vero e proprio lavoro?

Direi innanzi tutto pratiche, è difficile avere visibilità, il web ha migliorato le cose, ma mancano spazi fisici, accessibili economicamente o addirittura gratuiti, indipendenti, in cui si possa vedere, fare e perché no comprare arte. Il denaro, il compenso per un lavoro creativo, è un tasto dolente, troppo spesso, anche una volta che si è ottenuta una commissione (evviva!) farsi pagare per il lavoro svolto è altrettanto difficile… Il tuo lavoro è meraviglioso, un po’ meno quanto lo quantifichi in euro.Altra cosa fondamentale è che disegnare bene non basta, il talento da solo raramente basta, anche se è eccezionale, addirittura mostruoso, non basta lo stesso, si deve dimostrare di avere trovato la propria identità, il proprio posto, di credere nel proprio lavoro e questo può essere frustrante…soprattutto da giovani…dopo i 35 anni va meglio però!

Che tipo di sviluppo vorresti avessero i tuoi lavori? E dove possiamo ammirarli?

Mi piacerebbe far uscire dalla carta il progetto “Polvere di gessetto”, applicando le mie illustrazioni a oggetti, capi d’abbigliamento ecc... portarle un po’ in giro insomma, sarà il mio obiettivo di questa estate. Ma soprattutto il mio desiderio è quello di continuare a lavorare con dedizione e di migliorare cartoncino dopo cartoncino. Tutti i miei lavori sono visibili nella gallery del sito www.pamelatoselli.wix.com/polvere-di-gessetto.Per gli aggiornamenti sulle mie attività si può consultare la mia pagina FB e la pagina www.facebook/polveredigessetto. Qui potete trovate tutto il mio mondo polveroso!

Letto 2236 volte Ultima modifica il Giovedì, 04 Maggio 2017 18:03
Devi effettuare il login per inviare commenti