Blog Patamu

Le ultime news su Copyleft & Copyright, eventi, press review e molto di più
Martedì, 04 Giugno 2019 10:08

Dimissioni SIAE e l’alternativa per tutelare il tuo diritto d’autore

Scritto da  Alessandro Z.
Dimissioni SIAE e l’alternativa per tutelare il tuo diritto d’autore Photo by NeONBRAND on Unsplash

 

Hai deciso di procedere con la cancellazione da SIAE e ti stai chiedendo come fare? Qui potrai trovare tempistiche, modi e procedure per farlo e continuare a tutelarti come autore accedendo ad un servizio alternativo e personalizzato: Patamu Registry.

Perché procedere alla disdetta Siae?

Perché no? La marcatura temporale ottenuta con il deposito delle tue opere inedite su Patamu Registry garantisce efficacia probatoria, come stabilito dal Codice dell’amministrazione digitale (CAD), d. lgs. 7 marzo 2005, n. 82, e dalla Direttiva Europea 1999/93/EC e successive modifiche.

Con Patamu Registry è possibile produrre una prova d'autore che permette di dimostrare la paternità di un'opera. Certifichiamo la data di deposito con un sistema di marcatura temporale riconosciuto in tutta Europa e in 172 Paesi a livello mondiale.

Patamu non chiede nessuna esclusiva sulle opere depositate e gli autori sono liberi di utilizzare il servizio anche se sono iscritti ad una collecting tradizionale come la SIAE. Il deposito avviene online e la prova generata è valida per un minimo di 20 anni. Il servizio Patamu Registry è totalmente analogo in termini di validità legale al Deposito Opere Inedite SIAE ed ha un costo nettamente inferiore

Come cancellarsi dalla Siae e registrare le proprie opere su Patamu Registry.

È davvero così facile cancellarsi?

Si e no.

E’ facile perchè la Siae ha selezionato 3 metodologie per poter dare disdetta dal proprio servizio. Attraverso modalità online che offline.

Sia Associati che Mandanti possono inviare la procedura attraverso:

  1. Il Nuovo portale degli Autori

  2. L’invio tramite Pec o raccomandata del modulo relativo alla variazione richieste.

  3. Il form Web assistenza Siae.

Rinviamo direttamente al loro sito per chi volesse intraprendere la procedura di dimissione Siae.

Non è facile per una questione di non poco rilievo, le tempistiche.

Come si legge sempre sul sito Siae, la procedura non è immediata e potrebbe richiedere una serie di passaggi.

Per iniziare, ogni autore sopra i 30 anni, deve essere in regola con il pagamento dei corrispettivi verso l’ente. C’è poi la questione delle tempistiche.

Tempistiche cancellazione Siae

Per cancellarsi dalla Siae vengono imposti dei paletti a livello temporale.
Chi decide di effettuare la disdetta, infatti, deve comprendere che essa sarà attiva a partire dal 1° gennaio dell’anno seguente.
Inoltre affinché tale procedura sia valida dal 1° gennaio si dovrà inviare tutta la modulistica entro il 31 agosto dell’anno corrente.

E cosa succede se ho aspettato e siamo già al 1° settembre?

Ecco, qui le cose si complicano. Potete tranquillamente avviare la procedura ma richiederà ulteriore tempo. Infatti, la disdetta non verrà più fatta il primo gennaio dell’anno seguente, ma dell’anno seguente ancora.

Per fare un esempio...

Entro il 31 agosto 2019 (termine ultimo), avvio la mia procedura. La Siae la prende in carico e sarò libero da tali vincoli il 1° gennaio 2020.

Oppure, mi sono reso conto di non aver avviato la procedura e decido di farlo il 1° settembre. Posso farlo?

Certamente, ma in questo caso il rapporto con la Siae sarà dismesso il 1° gennaio 2021 e bisognerà comunque corrispondere la quota sociale richiesta annualmente.

Bene, mentre rifletti se cancellarti o meno, vorresti avere un’idea delle alternative, giusto?

Patamu da anni si concentra sulla creazione di prodotti che possano incentivare chi crea a generare una marcatura per proteggersi dal plagio.

In cosa Patamu si rivela essere un’alternativa alla Siae?

Patamu non chiede il pagamento della quota sociale annua da parte di chi accede ai suoi servizi. Tramite diversi tipi di prodotti, visionabili su questa pagina, l’autore può decidere se proteggere un singolo prodotto (anche in fase di bozza) oppure aderire a degli abbonamenti annuali che permettono diversi vantaggi, per esempio depositi illimitati (abbonamento adatto ai professionisti).

Ok, ma posso provare Patamu mentre sono ancora iscritto alla Siae?

Si, se l’autore vuole tutelare le proprie opere attraverso Patamu Registry.

No, se l’autore vuole utilizzare Patamu Live per la riscossione delle royalties degli spettacoli dal vivo. Questo poiché le norme Siae richiedono l’esclusività della gestione di queste.

Inoltre, la registrazione al sito è completamente gratuita e in caso di dubbi, puoi contattare il nostro support Team.

Pensaci, ti conviene! 

Letto 2728 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Giugno 2019 13:27
Devi effettuare il login per inviare commenti